Il Premio

Il Premio Internazionale Gerardo da Cremona per la promozione della traduzione nel Merditerraneo è stato lanciato nel 2015 dalla Scuola di Traduttori di Toledo (Università di Castilla- La Mancha) e dal programma MED21 per la promozione di Eccellenza e Cooperazione nel Mediterraneo, con il supporto della Fondazione per le Scienze Umane e gli Studi Islamici Re Abul-Aziz (Casablanca, Marocco) e del Comune di Cremona (Italia).

Lo scopo del Premio è di contribuire a rafforzare il movimento di traduzione tra i paesi della sponda nord e sud del Mediterraneo, poiché la traduzione è uno degli strumenti più efficaci per il dialogo interculturale e la comprensione reciproca tra i popoli e aiuta a costruire le fondamenta per lo scambio e la solidarietà, riducendo i pregiudizi e l’ingnoranza, fonti di violenza ed esclusione.

Il Premio ha come obiettivo riconoscere il contributo nell’ambito della traduzione di singoli e di istituzioni da entrambe le sponde del Mediterraneo e prende il nome dal famoso traduttore, nato a Cremona nel 1114 e morto a Toledo nel 1187, che tradusse molte opere dall’arabo al latino , tra cui i lavori di Avicenna, al-Kindi, al-Khwarizmi, Aristostele e Ippocrate.

Il Premio fa parte della rete di premi del MED21 per la promozione di Eccellenza e Cooperazione nel Mediterraneo. Le cerimonie di consegna sono itineranti e si svolgono, alternandosi annualmente, a Toledo, Casablanca e Cremona.

 

trofeo                                        Trofeo disegnato da Celia Garcia, Scuola di Architettura,                                                                               Toledo, UCLM.