3ª EDIZIONE – CASABLANCA 2017

La terza cerimonia del Premio Internazionale di Traduzione Gerardo da Cremona ha avuto luogo a Casablanca (Marocco) il 6 ottobre 2017. L’evento si è tenuto nella sede della Fondazione per le Scienze Umane e gli Studi Islamici Re Abdul-Aziz (una delle cinque istituzioni fondatrici del Premio) con la partecipazione di 200 persone, tra cui c’erano rappresentanti diplomatici, del mondo della cultura e del giornalismo.

La cerimonia è stata presieduta dal Ministro marocchino degli Affari Islamici (Ahmed Toufiq), la Preside del Consiglio Comunale di Cremona (Simona Pasquali), il Preside del Programma MED-21 (Mohamed Aziza) e il Vicedirettore della Scuola di Traduttori di Toledo dell’UCLM (Álvaro Abella).

 

I vincitori della terza cerimonia del Premio Gerardo da Cremona sono Enrique Montero Cartelle, docente di Filologia Latina dell’Università di Valladolid, editore, traduttore di testi latini e specialista di scritti medici medievali provenienti da fonti arabe, in particolare quelli di Costantino L’Africano; e Hassan Boutakka, accademico, professore e traduttore marocchino specializzato nel racconto breve. Ha tradotto in arabo opere di Jorge Luis Borges, Mario Benedetti, Juan Rulfo o Augusto Monterroso, ad esempio.

Nella categoria delle istituzioni, il premio è stato conferito all’Ecole Supérieure de Traduction Roi Fahd de Tangiers, istituto pubblico fondato nel 1983 che da più di 30 anni forma traduttori in Marocco e promuove la ricerca sulla traduzione con la loro rivista Turjumán. Anche la casa editrice spagnola editorial Gredos è stata premiata, soprattutto per la sua Biblioteca Classica e il suo compito di diffondere la letteratura greca e latina attraverso le traduzioni di importanti filologi classici che sono state pubblicate nel corso di quarant’anni.

 

Dopo la consegna dei trofei, la Preside del Consiglio Comunale di Cremona, Simona Pasquali, ha fatto una presentazione della sua città e ha invitato i presenti a partecipare alla prossima edizione del premio la cui cerimonia di consegna avrà luogo nella città italiana di Cremona, chiudendo, in tal modo, il ciclo iniziato a Toledo e dedicato alla figura di questo importante traduttore medievale.

Per concludere l’evento, il Ministro marocchino degli Affari Religiosi, Ahmad Toufiq, ha sottolineato il ruolo della traduzione come uno strumento che incoraggia il dialogo tra le culture e le religioni, così necessario in questi tempi per combattere l’estremismo e la violenza.

Documenti: