2ª EDIZIONE MALTA – 2016

La seconda edizione della cerimonia del Premo Internazionale di Traduzione Gerardo da Cremona si è svolta il 24 ottobre 2016 a La Valletta (Malta). L’evento si è celebrato presso il Centro Conferenze del Mediterraneo, nella capitale maltese, con circa 600 partecipanti provenienti da 30 paesi di entrambe le sponde del Mediterraneo, parte del Forum Euromediterraneo organizzato dalla Fondazione Anna Lindh.

La cerimonia è stata presieduta dalla presidente della Fondazione Anna Lindh (Elisabeth Guigou), il segretario generale di COPEAM (Claudio Cappon), la presidente del Consiglio Comunale di Cremona (Simona Pasquali), il presidente del programma MED21 (Mohamed Aziza) e il presidente della Scuola di Traduttori di Toledo della UCLM (Luis Miguel Cañada).

galardonados
Autorità e vincitori

I vincitori della seconda edizione del Premio Gerardo da Cremona sono Francesca Maria Corrao (Palermo, 1956), traduttrice specializzata in letteratura e poesia araba popolare, la quale nel suo discorso ha rivendicato un nuovo umanesimo e il recupero dello spirito incarnato in figure come Gerardo da Cremona. Nella categoria di traduttori della sponda sud, il premio è stato attribuito al franco-iracheno Kadhim Jihad Hassan, (Nassiriya, 1955), poeta, professore, critico letterario e traduttore con una lunga carriera di 40 anni, durante i quali ha tradotto in arabo i capolavori della letteratura europea come Dante, Rimbaud, Fernando Pessoa, Rilke, Juan Goytisolo, ecc.

Nella categoria delle istituzioni, il premio è andato al National Centre for Translation of Egypt, un’istituzione che ha pubblicato, a partire dalla sua fondazione nel 2003, circa 3000 traduzioni. Il suo direttore, Anwar Monghith, ha lamentato la disparità nel volume delle traduzioni tra le due sponde del Mediterraneo e il numero limitato di lavori arabi tradotti nelle lingue europee. Anche l’associazione spagnola ACE Traductores è stata premiata. Il suo presidente, Carlos Fortea, ha sottolineato il ruolo dell’associazione, durante i suoi 33 anni di esistenza, nella tutela dei diritti del lavoro dei traduttori spagnoli e ha elogiato la figura silenziosa, e a volte poco riconosciuta, del traduttore.

Un momento de la ceremonia
Un momento della cerimonia

DOCUMENTI:

Discorso di accettazione di Carlos Fortea, presidente di ACE Traductores (Inglese)

Discorso di accettazione di Kadhim Jihad Hassan (Francese)